Cina-Turismo.com

 

CITTA' DELLA CINA

 

 

 

 

INFO GENERALI

 

 

 

DOVE DORMIRE

 

 

 

 

 

 

 

Storia di Pechino in Cina!

 

Si narra he l’attuale Pechino sia stata fondata all’inizio del 1400, quando l’imperatore della dinastia Ming la scelse come nuova capitale, facendola risorgere dalle rovine della Dadu mongola, la leggendaria capitale del Khubilai Khan che Marco Polo descrisse nel suo Milione.


Ritrovamenti archeologici documentano che Pechino era già abitata 500.000 anni fa, anche se gli insediamenti umani degni di nota si svilupparono solo dal 500 a. C., con l’avvio di scambi commerciale fra tribù dello Shandong e popolazioni mongole.


Durante la Dinastia Tang e la Dinastia Song l'area attuale di Pechino fu solamente occupata da piccoli villaggi. Il grande sviluppo della città si ebbe dopo la conquista della Cina da parte dei mongoli.

 

Il loro capo Kublai Khan, protagonista di una rapidissima sinizzazione, inaugurò negli anni Settanta del XIII secolo la nuova dinastia Yuan, scegliendo l'attuale Pechino quale propria residenza e centro degli sterminati territori da lui controllati; per la prima volta la nuova capitale, chiamata Dadu ('grande capitale') o Khanbalig, divenne il centro politico e amministrativo di tutta la Cina.

 

Tale situazione perdurò fino a quando gli Yuan vennero spodestati dai Ming, nel 1368. Il primo imperatore della nuova dinastia stabilì la sua capitale a Nanchino ('capitale del sud') e cambiò il nome di Dadu in Peiping ('pace del nord').

 

Alla sua morte la città assunse il toponimo di Peiching ('capitale del nord'), e nel 1420 fu ufficialmente designata capitale dei Ming. Sotto questa dinastia la città crebbe e si sviluppò, trasformandosi in quella sontuosa capitale che ancora oggi possiamo ammirare. La Città Proibita fu eretta dal 1406 al 1420, seguita dal Tempio del Paradiso nel 1420 e altri progetti di riqualificazione urbana. Piazza Tiananmen venne bruciata due volte durante la dinastia Ming. L'odierna piazza, simbolo della Repubblica Popolare Cinese, risale al 1651.


Pechino fu anche la capitale dell'Impero Mancese della dinastia Qing e della Repubblica di Cina proclamata nel 1912. Negli ultimi cento anni della dinastia mancese, Pechino venne più volte invasa e soggetta a sommossa: nel 1860 le truppe anglo-francesi occuparono e rasero al suolo il Vecchio Palazzo d'Estate e nel 1900 si verificò la rivolta dei Boxer contro l'imperatrice Cixi.

 

Nel 1911 fu proclamata la Repubblica Cinese: il presidente era Sun Yatsen, ma il potere effettivo rimase nelle mani di alcuni signori della guerra, fra i quali Yuan Shikai. Nel 1928 il Kuomintang (Partito Nazionalista della Cina) decise di stabilire a Nanchino la capitale della repubblica. Il Giappone conquistò Pechino nel 1937 sino alla conclusione della Seconda Guerra Mondiale nel 1945.


Il 31 gennaio1949 durante la Guerra Civile Cinese le forze comuniste entrarono in città senza dover combattere. Il 1 ottobre 1949 Mao Zedong annunciò la nascita della Repubblica Popolare Cinese: Pechino ne divenne la capitale.


Dalla nascita della repubblica popolare ad oggi la città si è sviluppata oltre il secondo raccordo anulare: le vecchie mura sono state abbattute per ampliare i grandi viali centrali e costruire la linea circolare della metropolitana. Tutto ciò si interruppe nel 1966, con l'avvio della rivoluzione culturale. Le riforme economiche di Deng Xiaoping, a partire dal 1976 in poi hanno contribuito all'ulteriore crescita del territorio cittadino.

 

  •  
  •  

 

  •  

Condividi

 

Cina-Turismo.com è una realizzazione
Net Reserve srl
Via A. Lamarmora, 22
50121 Firenze
Tel: 055.573331
P.Iva/C.F 02291930481

 

 

 




CULTURA IN CINAYin e Yang

CUCINA CINESERiso, Soia, Thè

HOTEL IN CINADove dormire

STORIA DELLA CINADalle origini ad oggi