Cina-Turismo.com

 

CITTA' DELLA CINA

 

 

 

 

INFO GENERALI

 

 

 

DOVE DORMIRE

 

 

 

 

 

 

 

Storia di Shangai in Cina!

 

La città di Shanghai sorse e si sviluppò a partire dal XVII secolo; i suoi terreni paludosi vennero infatti bonificati e durante la dinastia Song (960-1279), conobbe un’importante sviluppo divenendo un porto sempre più trafficato. Il ruolo – ed il volto - di Shanghai cambiò improvvisamente e radicalmente nel XIX secolo in virtù della sua posizione geografica, alla foce del fiume Yangtze: divenne la porta ideale al commercio marino con l'occidente.


Durante la Prima Guerra dell'Oppio, all'inizio del XIX secolo, le forze britanniche occuparono per un breve periodo Shanghai. La guerra terminò con il trattato di Nanchino del 1842 che sancì l'apertura dei porti, Shanghai compresa, al mercato internazionale. Il Trattato di Humen, e il Trattato sino-americano di Wangsia siglati gli anni seguenti permisero alle nazioni straniere di acquisire diritti di extraterritorialità sul suolo cinese.


Nel 1850 scoppiò la ribellione dei Taiping e nel 1853 Shanghai fu occupata dalla triade chiamata "Società dei piccoli coltelli", nata all'interno del movimento dei ribelli. Gli scontri distrussero la campagna ma non interessarono gli insediamenti degli stranieri, meta di molti rifugiati scampati alla rivolta. Sebbene in precedenza ai cinesi non fosse permesso di vivere nei quartieri stranieri, nuove disposizioni del 1854 misero a disposizione nuova terra per la popolazione cinese.


La Prima guerra sino-giapponese dal 1894 al 1895, combattuta per il controllo della Corea, si concluse con il Trattato di Shimonoseki che sancì l'entrata del Giappone tra le potenze straniere già presenti a Shanghai. I giapponesi, seguiti dalle altre nazioni straniere, contribuirono alla nascita delle prime industrie sul territorio di Shanghai. Fu il passo che trasformò la città nel maggiore centro finanziario dell'estremo oriente.

 

Durante il governo della Repubblica di Cina a Shanghai fu dapprima costituita una "città a statuto speciale" (1927) trasformata successivamente in municipalità (maggio 1930). La Marina Imperiale Giapponese bombardò Shanghai il 28 gennaio 1932 nel tentativo di sedare le proteste degli studenti cinesi. Conquistata dai giapponesi nel 1937 rimase territorio del nipponico sino al 1945.


Il 27 maggio 1949 Shanghai cadde sotto il controllo comunista e fu una delle due uniche municipalità della Repubblica di Cina a non essere immediatamente annessa alle vicine province. Nel decennio successivo vi furono molteplici cambiamenti nei confini delle suddivisioni amministrative di Shanghai.

 

Dopo il 1949 molte imprese straniere trasferirono le loro attività da Shanghai a Hong Kong e la città divenne centro industriale della rivoluzione comunista. Durante la Rivoluzione Culturale Shanghai fu in grado di conservare la sua tradizionale elevata produttività e una relativa stabilità sociale.

 

 

 

 

  •  

Condividi

 

Cina-Turismo.com è una realizzazione
Net Reserve srl
Via A. Lamarmora, 22
50121 Firenze
Tel: 055.573331
P.Iva/C.F 02291930481

 

 

 




CULTURA IN CINAYin e Yang

CUCINA CINESERiso, Soia, Thè

HOTEL IN CINADove dormire

STORIA DELLA CINADalle origini ad oggi